UNA STREPITOSA BOSCA S.BERNARDO SI IMPONE SU BRESCIA

La Banca Valsabbina Millenium cade al Pala UBI Banca (3-2): sesta vittoria consecutiva in casa in campionato

Le ragazze della BOSCA S.BERNARDO CUNEO esultano dopo il punto della vittoria (credit Marco Collemacine – MC Fotoreporter)

Pistola: «Brave le ragazze e grazie ai tifosi, oggi uomo in più. Alziamo l’asticella»

E sono sei! La BOSCA S.BERNARDO CUNEO sconfigge al quinto set le rivali della Banca Valsabbina Millenium Brescia centrando la sesta vittoria consecutiva tra le mura amiche del Pala UBI Banca, dopo due ore e mezza di spettacolo, applausi da entrambe le curve che si sono sfidate per tutto il match a suon i tamburi. Per la quarta volta le gatte biancorosse si impongono al quinto set, e nella gara odierna dopo una decisiva rimonta finale: dal 6-9 al 17-15.

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO di coach Pistola scende in campo con Bosio in regia, Van Hecke opposto, Menghi e Zambelli al centro della rete, Cruz e Salas schiacciatrici, Ruzzini libero. Coach Mazzola risponde con Di Iulio al palleggio in diagonale con Nicoletti, Veglia e  Washington centrali, Pietersen e Villani in banda, Parlangeli a presidiare la seconda linea. Buon avvio per le leonesse che mettono sotto le padrone di casa prima con un break iniziale di tre punti. Le biancorosse non reagiscono, incappano in due errori consecutivi al servizio e coach Pistola chiama il primo time out già sul 2-6. La striscia di errori della squadra di casa però continua, Brescia prende il largo: sul 5-11 in campo Kaczmar. Il corso del match non cambia, con la panchina cuneese che richiama in panchina il sestetto sul 9-17 per il secondo minuto discrezionale. Sul 10-18 in campo anche Mancini. Arriva la reazione: coach Mazzola frena subito la rimonta delle gatte e sul 13-19 richiama in panchina le sue ragazze. La BOSCA S.BERNARDO non molla e si porta sul 17-21 grazie ad un doppio attacco di Salas: nuovo time out per coach Mazzola.  Nel finale (19-23) per le bresciane in campo Bartesaghi. Il primo set point viene annullato dalla pipe di Van Hecke, ma al secondo tentativo la Banca Valsabbina Millenium Brescia chiude sul 20-25 (0-1). Coach Pistola conferma Kaczmar e Mancini, si riparte. Il match procede punto a punto sino al 9-9, con Salas e Van Hecke che mettono in difficoltà la difesa bresciana. Il primo allungo biancorosso arriva con Mancini al servizio ed i punti di Salas, protagonista in attacco e a muro. Sul 12-9 time out per coach Mazzola. Brescia reagisce (12-11), ma la BOSCA S.BERNARDO risponde e allunga il passo costringendo le leonesse al secondo time out sul 17-12. Le ospiti mandano in campo Rivero. Due punti consecutivi per le bresciane (17-14) e nuova interruzione di gioco, questa volta richiesta da coach Pistola. Le ospiti non mollano e sul 23-20 nuovo t.o. cuneese. Sul 24-22 in campo Bosio ed è la sua alzata per la fast di Zambelli che pareggia il computo dei set: 25-22 (1-1). Equilibrato l’avvio anche della terza frazione di gioco, con le due formazioni che giungono appaiate a quota 8. Poi è la Banca Valsabbina Millenium a trovare il primo break del set: sull’8-11 primo time out cuneese, doppio cambio al rientro con Menghi e Bosio in campo. Il muro di Menghi firma il -1 (15-16), ma Brescia risponde con Villani. Menghi sale in cattedra e con un attacco seguito da un muro pareggia (17-17). Due errori cuneesi riportano avanti Brescia: coach Pistola ferma il gioco sul 17-19. al rientro in campo doppio Van Hecke per la nuova parità, poi gran difesa di Ruzzini e attacco di Salas: avanti la BOSCA S.BERNARDO (20-19) e time out per le ospiti. Rivero firma il 20-20, il Pala UBI Banca diventa incandescente grazie al caloroso tifo delle due curve. Prima Salas poi Nicoletti (21-21). Il doppio muro bresciano ribalta il punteggio (22-24), poi arriva anche l’ace di Rivero: 22-25 (1-2). La Bosca S.Bernardo rientra in campo con grande determinazione e apre con un 4-0: immediato il minuto richiesto da coach Mazzola. Le biancorosse continuano a premere sull’acceleratore e la fast di Zambelli porta al secondo t.o. bresciano sull’8-2. Sul 10-2 ritorna in campo Bartesaghi, ma è ancora punto per Cuneo con Bosio. Le leonesse tornano a ruggire e sul 14-9 arriva il time out cuneese. Il gioco delle padrone di casa diventa fluido, con buona difesa ed attacchi efficaci: la pipe di Van Hecke infrange il muro a tre bresciano per il 22-13. Il punto del 23-14 è particolarmente significativo per i colori biancorossi poiché porta la firma della giovane Baiocco, prodotto del vivaio cuneese: applausi al Pala UBI Banca. Il muro di Menghi porta sul 24-16 e sempre il centrale romano porta con un primo tempo la gara al tie-break: 25-17 (2-2). Il quinto set si apre con l’errore di Veglia al servizio e continua con il fulminante attacco di Rivero (1-1). Si prosegue con lo stesso copione: Cuneo a segno, Brescia risponde immediatamente senza concedere break (4-4). Al primo allungo delle padrone  di casa (6-4), coach Mazzola risponde con un time out. Due errori nella metà campo cuneese riportano in parità il punteggio, poi l’errore di Salas per il 6-7: minuto anche per Pistola. Si cambia sul 6-8, con un parziale di quattro punti consecutivi in favore delle leonesse. Cruz interrompe la serie bresciana (7-9). Cuneo non demorde e Salas firma il 9-10.  Rivero diventa protagonista e firma il 10-12, poi Van Hecke risponde in pipe (11-12). La stretta diagonale di Van Hecke riporta in parità il punteggio (12-12). Villani per il 12-13, Van Hecke risponde (13-13). Cuneo manda in campo Mancini, Mazzola sfrutta il secondo time out. Out l’attacco di Nicoletti (14-13), poi Di Iulio annulla il match point (14-14). Villani ribalta il punteggio: sul 14-15 minuto anche per coach Pistola. Cruz annulla anche il match point bresciano (15-15) e firma il 16-15. Ritorna in campo Salas. Ed è ancora la capitana cuneese ad andare a segno (17-15, 3-2), regalando alla BOSCA S.BERNARDO CUNEO una splendida vittoria, la sesta consecutiva in campionato al Pala UBI Banca.

«Brescia è una squadra che ci dà particolarmente fastidio – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO – perché difende tantissimo e ci mette in difficoltà. Se a ciò sommiamo la scarsità di cambi per alcuni infortuni, la vittoria di stasera assume un peso ancora maggiore. Siamo rimasti sempre agganciati, anche nel tie-break quando abbiamo subito un break di cinque punti rivali. Chiudiamo gennaio con 8 punti, ora ci riposiamo qualche giorno prima di riprendere il cammino con Monza. Grazie ai tifosi del Pala UBI Banca che anche stasera ci han dato una forza in più. Ora alziamo l’asticella e guardiamo con convinzione l’ottavo posto per centrare un traguardo che premierebbe non solo il nostro lavoro ma anche il calore che la città di Cuneo ci sta dimostrando».

«Per vincere o perdere – dichiara Enrico Mazzola, coach della Banca Valsabbina Millenium Brescia – oggi bastava una palla, Cuneo nel quinto set si è appoggiata bene ai suoi punti di forza con Van Hecke, Salas e l’esperta Cruz. Ho nominato tre giocatrici nettamente superiori al nostro livello tecnico, ma le nostre ragazze colmano da inizio stagione questo ‘gap’ con una grinta ed una determinazione di cui sono molto fiero. L’unica cosa che recrimino è quel pizzico di paura che oggi è emersa nei momenti importanti, alzando il numero di errori. Stiamo a galla grazie alla nostra volontà, ma dobbiamo crescere dal punto di vista tecnico».

La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Wilma Salas, premiata da Giorgia Storti della Bosca Spumanti, main sponsor della squadra cuneese. Con le finali di Coppa Italia, in programma nel fine settimana a Verona, qualche giorno di riposo per le cuneesi che torneranno in campo nella giornata di domenica 10 gennaio 2019 alle ore 17.00: la sesta giornata del girone di ritorno della Samsung Volley Cup vedrà contrapposte Saugella Team Monza e BOSCA S.BERNARDO CUNEO sul taraflex della Candy Arena di Monza.

Bosca S.Bernardo Cuneo – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-2
( 20-25 / 25-22 / 22-25 / 25-17 / 17-15 )
BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Bosio 2, Van Hecke 26, Zambelli 11, Menghi 8, Cruz (C) 11, Salas 25, Ruzzini (L); Baiocco 1, Mancini 3, Kaczmar 1. N.e: Kavalenka, Markovic.
All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.
Ricezione positiva: 76%. Attacco: 43%.

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Di Iulio 2, Nicoletti 16, Veglia, Washington 10 4, Pietersen 8, Villani 14, Parlangeli (L); Rivero 12, Bartesaghi, Manig, Norgini, Miniuk 1. N.e.: Biava.
All.: Mazzola. II All.: Zanelli.
Ricezione positiva: 74%. Attacco: 30%.

Durata: 27′, 28′, 32′, 25′, 21′
SPETTATORI: 1056

SAMSUNG  VOLLEY CUP A1 – quinta giornata di ritorno
Zanetti Bergamo – Imoco Volley Conegliano 0-3
Club Italia Crai – Igor Gorgonzola Novara 1-3
Lardini Filottrano – Épiù Pomì Casalmaggiore 0-3
BOSCA S.BERNARDO CUNEO – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-2
Unet E-Work Busto Arsizio – Reale Mutua Fenera Chieri 3-0
Giovedì 31 gennaio, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Saugella Team Monza – Il Bisonte Firenze

Riposa: Savino Del Bene Scandicci

CLASSIFICA: Imoco Volley Conegliano*, Igor Gorgonzola Novara 40; Savino Del Bene Scandicci* 39; Unet E-Work Busto Arsizio* 32; Saugella Team Monza* 30; Épiù Pomì Casalmaggiore 29; Il Bisonte Firenze* 25; Banca Valsabbina Millenium Brescia 24; BOSCA S.BERNARDO CUNEO* 23; Zanetti Bergamo 21; Lardini Filottrano* 11; Reale Mutua Fenera Chieri 5; Club Italia Crai 2.
* una partita in meno