LA BOSCA S.BERNARDO SI ARRENDE ALLA CAPOLISTA

Dopo otto vittorie consecutive, il ‘fortino’ cuneese viene espugnato dall’Imoco Volley Conegliano

Oltre 3000 spettatori al Pala UBI Banca per il big match con la capolista (credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER)

Pistola: «Resa a testa alta. Peccato per il secondo set, poca precisione nel finale»

Nell’anticipo dell’undicesima giornata di ritorno della Samsung Volley Cup A1, la BOSCA S. BERNARDO CUNEO si arrende alla dura legge della capolista nel ‘derby delle bollicine’: dopo otto vittorie consecutive al Pala UBI Banca, le gatte biancorosse alzano bandiera bianca dinnanzi all’Imoco Volley Conegliano. Le pantere conquistano così la prima piazza matematica in classifica al termine della regular season, confermando le sette lunghezze di vantaggio sull’Igor Novara.

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO scende in campo con Bosio in palleggio, Van Hecke opposto, Zambelli e Menghi centrali, Markovic e Salas schiacciatrici, Ruzzini libero. Dall’altra parte ella rete, coach Daniele Santarelli risponde con la regia di Wolosz in diagonale con Fabris, De Kruijf e Danesi al centro della rete, Sylla e Tirozzi in banda, De Gennaro a presidiare la seconda linea. Partenza equilibrata al Pala UBI Banca, con le formazioni che giungono appaiate a quota 3. Le pantere schiacciano l’acceleratore e mettono a segno un break di quattro punti, uno dei quali firmato all’ace di Tirozzi: coach Pistola sfrutta il primo time out sul punteggio di 3-7. Continua il turno al servizio delle ospiti, interrotto dal punto di Salas (5-9). Ancora la battuta di e Kruijf a mettere in difficoltà le cuneesi: due ace consecutivi firmano il 5-11. In campo Cruz. Le biancorosse continuano ad impattare contro il muro veneto: sul 7-15 secondo t.o. richiesto dalla panchina di casa. Continuano le sofferenze cuneesi in ricezione, con il turno al servizio di Fabris che porta a quota undici il divario (10-21). In campo Baiocco: la serie si interrompe. Il tempo di due punti biancorossi, poi le pantere si riportano sul 12-23. Nuovo cambio per coach Pistola, in campo Markovic. Le cuneesi annullano tre palle set poi alzano bandiera bianca: il primo tempo i Danesi chiude la prima frazione si chiude sul 16-25 (0-1). Si riparte: il primo punto è firmato da Menghi. Poi nuove incertezze in ricezione per le cuneesi con il doppio ace di Fabris: sull’1-4 in campo Cruz. Doppio attacco di Markovic per il 3-4. I tremila del Pala UBI Banca scaldano il tifo. Una bomba di Van Hecke pareggia a quota 5. Conegliano tenta il nuovo allungo (6-8), ma Menghi ed il muro di Markovic annullano il divario (8-8). Capitan Cruz prende in mano la squadra e risponde punto su punto sino all’11-11. Nuovo allungo veneto con muro di Sylla (11-13), poi la solita Cruz (12-13). Sul 14-16 in campo Fersino al servizio. Van Hecke fa esplodere il Pala UBI Banca (15-16): in campo Baiocco. Doppio cambio sul 16-17: dentro Markovic e Fabris. Un punto per parte, poi Santarelli cambia la diagonale: in campo Bechis e Lowe. L’errore di Lowe riporta la parità (19-19). Sul 20-21 di nuovo dentro Wolosz e Fabris. Sylla mette a terra il 20-22: time out per coach Pistola. Markovic a segno (21-22). Primo tempo di Danesi (22-23). Markovic mette a terra il 22-23. Grandi emozioni sul taraflex cuneese. Errore di Fabris: sul 23-23 primo time out del match per Santarelli. Van Hecke porta avanti la BOSCA S.BERNARDO CUNEO (24-23): secondo t.o. per Conegliano. Danesi annulla la palla set, ma Van Hecke ne conquista immediatamente una seconda (25-24). Il pallonetto di Tirozzi l’annulla (25-25). Bosio si affida a Van Hecke: una garanzia (26-25). Ancora parità grazie a De Kruijf, poi errore in attacco per Cuneo (26-27): time out per coach Pistola. L’errore al servizio di Tirozzi per il 27-27, poi Sylla. Il muro di Wolosz chiude la seconda frazione sul 27-29 (0-2): assordante l’applauso del Pala UBI Banca per le biancorosse, protagoniste di un set alla pari con le campionesse d’Italia e le attuali capoliste. Si riparte con Cruz nel sestetto cuneese. La BOSCA S.BERNARDO CUNEO si porta sul 7-5, ma il contro-break delle pantere (7-8) costringe la panchina al primo time out del terzo set. Al rientro, ingresso per Mancini. Cuneo non ingrana e le pantere allungano sino al 10-14: nuovo t.o. per coach Pistola. Il muro di Tirozzi e l’ace di Fabris ampliano il margine (10-16), poi Cruz interrompe il turno al servizio. Ingresso per Bechis e Lowe. Ancora Cruz per il 12-16: il Pala UBI Banca ci crede. Zambelli alimenta le speranze (13-16). Dal possibile aggancio al nuovo allungo delle pantere: Sylla firma il 13-20, seguito dall’ace di Tirozzi. Biancorosse uscite dal set, in balia del servizio e del muro veneto. Prima palla match nelle mani di Tirozzi, Lowe la chiude: l’Imoco Volley Conegliano chiude 13-25 (0-3). Dopo otto vittorie consecutive, la legge della capolista si abbatte sul Pala UBI Banca di Cuneo.

L’olandese De Kruif decisiva con 14 punti di cui 4 a muro (credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER)

«Ci arrendiamo – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S. BERNARDO CUNEO – a testa alta alla capolista. Abbiamo subito troppo in battuta ed a muro, non abbiamo infastidito i loro bravi ricettori. Soprattutto per bravura loro non siamo riusciti a mettere pressione alle rivali. Sono state queste le chiavi del match. Bravi nel secondo set, siamo stati aggrappati alla partita ma non siamo stati precisi nel finale. Dobbiamo ripartire da qui, l’obiettivo playoff rimane ben chiaro nella nostra testa. Non ci fermiamo qui: già domenica a Novara cercheremo il punto della matematica qualificazione».

«Abbiamo giocato – dichiara Daniele Santarelli, coach della IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – contro una squadra molto ostica che non perdeva in casa da novembre. Ho preallertato le ragazze: al Pala UBI Banca hanno perso punti anche le big. Nel ritorno di regular season stiamo facendo molto bene, tanta era la voglia di riscatto dopo la sconfitta in Champions. Possiamo fare ancora meglio. Nel secondo set qualche disattenzione ma buon finale. Bene tutto il roster: ora so di poter contare su tutte loro in questa fase finale di campionato. Cuneo sta facendo una stagione incredibile, merito del coach Pistola. Cose semplici fatte bene, le ragazze seguono alla perfezione le direttive del coach. Auguro di ritornare in questo bel palazzetto per l’eventuale quarto di finale».

La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Miriam Sylla, premiata da Polina Bosca della Bosca Spumanti, main sponsor delle biancorosse. Domenica 24 marzo 2019, alle ore 17.00, nuovo importante match al Pala Igor di Novara per le ragazze di coach Pistola: la dodicesima e penultima giornata del girone di ritorno della Samsung Volley Cup vedrà contrapposte la Igor Volley Novara e la BOSCA S.BERNARDO CUNEO.

Bosca S.Bernardo Cuneo – Imoco Volley Conegliano 0-3
( 16-25 /  27-29 / 13-16 )
BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Bosio, Van Hecke 14, Zambelli 5, Menghi 3, Markovic 11, Salas, Ruzzini (L); Cruz 7, Baiocco, Mancini. N.e: Kavalenka, Kaczmar.All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.Ricezione positiva: 71%. Attacco: 38%.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Wolosz 1, Fabris 13, De Kruijf 14, Danesi 9, Sylla 9, Tirozzi 11, De Gennaro (L); Bechis, Lowe 5, Fersino. N.e.: Nagakoa, Folie, Hill, Moretto.All.: Santarelli. II All.: Simone.Ricezione positiva: 76%. Attacco: 45%.

Durata:  19′, 31′, 20′
SPETTATORI: 3058

Miriam Sylla, eletta MVP del match, ritira l’omaggio da Polina Bosca della Bosca Spumanti (credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER)

SAMSUNG  VOLLEY CUP A1 – undicesima giornata di ritorno
BOSCA S.BERNARDO CUNEO – Imoco Volley Conegliano 0-3
Il Bisonte Firenze – Savino Del Bene Scandicci 0-3
Igor Gorgonzola Novara – Unet E-Work Busto Arsizio 3-0
Domenica 17 marzo, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Reale Mutua Fenera Chieri – Banca Valsabbina Millenium Brescia
Saugella Team Monza – Lardini Filottrano
Épiù Pomì Casalmaggiore – Club Italia Crai
Riposa: Zanetti Bergamo

CLASSIFICA: Imoco Volley Conegliano* 57; Igor Gorgonzola Novara* 50; Savino Del Bene Scandicci* 47; Unet E-Work Busto Arsizio* 42; Saugella Team Monza* 42; Épiù Pomì Casalmaggiore 38; Il Bisonte Firenze** 36; BOSCA S.BERNARDO CUNEO* 33; Zanetti Bergamo* 28; Banca Valsabbina Millenium Brescia 24; Lardini Filottrano 14; Reale Mutua Fenera Chieri 9; Club Italia Crai 2.
* una partita in più
** due partite in più

2019-03-16T22:53:46+00:00