Giorgia Zannoni ha vestito la maglia di Novara per quattro stagioni (credit Marco Collemacine – MC FOTOREPORTER)

Mercoledì 15 gennaio prima tappa di un trittico di fuoco
completato dalle sfide con Scandicci e Monza
Zannoni: «Servirà un ottimo muro difesa per contenere le attaccanti di Novara;
clima positivo, siamo fiduciose»

Inizia mercoledì 15 gennaio al Pala Igor di Novara l’avventura della BOSCA S.BERNARDO CUNEO nel girone di ritorno del suo secondo campionato in Serie A1 (ore 20.30, diretta https://www.sportmediaset.mediaset.it/).

Dopo aver chiuso il 2019 con due successi pesanti su Caserta e Perugia che hanno permesso di concludere il girone di andata in decima posizione a quota quindici punti le biancorosse hanno potuto lavorare sui punti deboli evidenziati nella prima parte di campionato e sono pronte ad affrontare un trittico di sfide decisamente impegnativo. Nel giro di dodici giorni le cuneesi affronteranno infatti Igor Gorgonzola Novara (terza in classifica), Savino del Bene Scandicci (quarta) e Saugella Monza (sesta). Tre partite in cui nel girone di andata la BOSCA S.BERNARDO CUNEO raccolse sei punti con prestazioni di rilievo che non si sarebbero più riviste nella prima metà di campionato. Prosegue la prevendita per il primo impegno casalingo del 2020: i biglietti per il match con la Savino del Bene Scandicci di domenica 19 gennaio (ore 17) sono disponibili in sede nei consueti orari (lunedì-venerdì ore 10-12 e 15-19) e online su http://www.etes.it/.

Nella lunga sosta per le qualificazioni olimpiche, nelle quali la capitana biancorossa Yas Nizetich, rientrata a Cuneo domenica 12, ha conquistato il pass per Tokyo 2020 con la maglia dell’Argentina, le cuneesi hanno disputato un allenamento congiunto con la Reale Mutua Fenera Chieri sabato 11. Il test, terminato 3-1 in favore delle padrone di casa, è servito per riprendere il ritmo partita e ha dato indicazioni utili a coach Pistola. Venerdì 10 l’Igor Gorgonzola Novara ha preso parte al Trofeo Mimmo Fusco, concluso in terza posizione, e sabato 11 si è aggiudicata la Coppa Lombardia superando Monza e Busto Arsizio.

A Novara, dove nello scorso campionato arrivò il punto che diede la certezza matematica dei playoff, la BOSCA S.BERNARDO CUNEO cercherà di vincere il suo primo derby piemontese di questa stagione dopo le due sconfitte rimediate al Pala UBI Banca proprio con Novara e con Chieri e per farlo potrà contare anche sul supporto di una delegazione di Crazy Cats biancorossi. Il bilancio delle sfide tra i due club è di quattro vittorie per le padrone di casa a fronte di un successo per le cuneesi.

Le sensazioni di Giorgia Zannoni, libero della BOSCA S.BERNARDO CUNEO, alla vigilia della sfida con l’Igor Gorgonzola Novara di cui ha vestito la maglia per quattro stagioni: «In questo lungo stop ci siamo concentrate molto sul nostro gioco e in particolare su quello che ha funzionato meno nel girone di andata cercando di apportare dei correttivi. Novara è una squadra molto forte, ma finora le nostre prestazioni migliori le abbiamo offerte con le big e quindi siamo fiduciose; il clima è assolutamente positivo. Dovremo prestare attenzione al loro gioco al centro e lavorare bene con il muro difesa per cercare di contenere le loro attaccanti. Tornare al Pala Igor sarà senza dubbio emozionante ma sono tranquilla e concentrata».