La gioia della BOSCA S.BERNARDO CUNEO al termine del match (credit Danilo Ninotto)

Debutto da favola per le gatte, che si impongono (1-3) con una prova di grande carattere

Signorile: «Non avremmo potuto immaginare un debutto migliore»

 

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO sbanca per la prima volta nella sua giovane storia il Mandela Forum di Firenze (1-3) e debutta nel migliore dei modi in campionato. Tre punti preziosi e meritati per le gatte, che hanno mostrato grande carattere e lasciato intravedere ampi margini di miglioramento. Ben orchestrate da capitan Signorile, le biancorosse hanno chiuso con quattro attaccanti in doppia cifra; determinante anche l’apporto di chi è entrato nel corso del match come Giovannini, Turco e Fava.

Per il primo starting six del campionato coach Pistola sceglie Signorile in regia, Ungureanu opposto, Candi e Zakchaiou al centro della rete, Degradi e Strantzali schiacciatrici, Zannoni libero. Dall’altra parte della rete Marco Mencarelli risponde con la diagonale Cambi-Enweonwu, Alberti e Beliën al centro, Guerra e Van Gestel e in banda, Venturi a difendere la seconda linea. Nonostante una super Enweonwu Il Bisonte non riesce a scappare e la BOSCA S.BERNARDO CUNEO passa in vantaggio (5-6) con Degradi e Strantzali. A interrompere una lunga fase di equilibrio arrivano l’errore in attacco di Guerra e il secondo muro del set per Zakchaiou, che confezionano il primo break cuneese (9-11). La centrale cipriota si fa valere sotto rete e sigla il punto del 9-12, che spinge coach Mencarelli a fermare il gioco. Ancora Enweonwu protagonista in attacco e dalla linea dei nove metri: 11-12. Guerra dalla seconda linea per la parità. La BOSCA S.BERNARDO CUNEO non sa arginare Enweonwu, che porta avanti le bisontine (15-14) e induce coach Pistola a richiedere il primo time out. Sul 19-19 dentro Giovannini per Strantzali; la schiacciatrice bolognese riceve bene e permette a Degradi di chiudere. Dentro Turco per Signorile al servizio. Degradi e Zakchaiou siglano il break che porta le biancorosse sul 19-21. Un’azione spettacolare consegna alle padrone di casa il 21-21, poi arriva il muro imperioso di Zakchaiou. Il 23-21 porta la firma di Giovannini, che mette a segno il suo primo punto nella massima serie con un bel muro. Dentro Lazic per Van Gestel. Il time out sul 21-24 richiesto da Mencarelli sortisce gli effetti desiderati: sfruttando un errore in attacco di Giovannini e un mani out di Guerra di le padrone di casa accorciano fino al 23-24. Coach Pistola ferma immediatamente il gioco, e al rientro in campo è un attacco in parallela di Strantzali a consegnare il primo parziale alla BOSCA S.BERNARDO CUNEO (23-25). Tra le gatte in grande evidenza Zakchaiou, autrice di quattro muri; tra le bisontine è Enweonwu show (otto punti per l’opposto azzurro).

 

Nel secondo parziale parte meglio Il Bisonte Firenze (6-2) con Beliën protagonista oltre alla solita Enweonwu. Coach Pistola ferma il gioco per cercare di invertire la rotta. Due ace consecutivi di Zakchaiou ristabiliscono la parità (7-7). Tornano avanti le padrone di casa, che sfruttano due ingenuità delle cuneesi (9-7). Strantzali mette a segno due punti consecutivi che valgono il 9-9, poi le bisontine allungano sul turno al servizio di Enweonwu e sul 14-11 è time out per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Van Gestel ferma Ungureanu a muro e le padrone di casa volano sul 16-11. Dentro Giovannini per Ungureanu, ma la musica non cambia, con Enweonwu che imperversa dalla linea dei nove metri e in attacco, ben supportata da un’ottima Van Gestel. Sul turno al servizio di Signorile timidi accenni di ripresa con Degradi che si sblocca e accorcia (19-14). Ancora Degradi e Zakchaiou di potenza provano ad accorciare (20-16), poi un’infrazione delle bisontine porta la BOSCA S.BERNARDO CUNEO a tre lunghezze di distanza: è time out per coach Mencarelli. Zakchaiou torna a fare male al servizio e porta le biancorosse al minimo distacco (21-20). Doppia Stranzali per il 22-22: operazione rimonta completata per le gatte. Il muro cuneese non riesce a fermare Guerra, poi arriva l’errore in attacco di Candi a consegnare il set ball alle padrone di casa (24-22). Candi si riscatta subito ma non basta: è Enweonwu a ristabilire la parità nel conto dei set (25-23): 1-1 al Mandela Forum. Altri otto punti per Enweonwu; alle biancorosse non bastano i sette punti di Degradi e i cinque di Zakchaiou (tre ace).

 

Nel terzo set avvio punto a punto fino al 5-5, poi il muro di Cambi e un bel diagonale di Guerra permettono alle padrone di casa di allungare. La schiacciatrice ex Chieri è assoluta protagonista in attacco a muro, ma la BOSCA S.BERNARDO CUNEO rimane in scia (10-8). Ungureanu stoppa Enweonwu a muro, Beliën ristabilisce subito le distanze (13-10). Il punto del 13-11 è firmato da Degradi e giunge al termine di un’azione ricca di difese delle gatte. Zakchaiou è ancora efficace al servizio e un attacco in parallela di Strantzali vale il 13-13: time out per il Bisonte Firenze. Stranztali risponde a Beliën (14-14). Cambi vince il contrasto a rete con la schiacciatrice greca, Ungureanu sbaglia dalla seconda linea: nuovo break per le bisontine. Il 17-14 siglato da Guerra con un pallonetto induce coach Pistola a fermare il gioco. Dentro Fava per Strantzali al servizio, ed è ace per la centrale piacentina, all’esordio nel massimo campionato. Ungureanu difende, Degradi chiude: 17-17. Guerra risponde al muro rabbioso di Candi. Sul 20-20 dentro Turco per Signorile al servizio. Dopo l’attacco out di Van Gestel è time out per le padrone di casa. Un muro di Ungureanu e un’infrazione delle bisontine permettono alle gatte di volare sul 20-23. Dentro Nwakalor per Enweonwu. Signorile tiene in difesa, poi Ungureanu piega le mani del muro avversario: 21-25 e nuovo vantaggio biancorosso nel conto dei set (1-2). Ungureanu (sei punti) e Guerra (cinque) si prendono la copertina del parziale.

 

Nelle prime battute del quarto set Enweonwu torna a imperversare dalla linea dei nove metri e in attacco: 5-2 a favore de Il Bisonte Firenze e il time out di coach Pistola arriva puntuale. Un ace di Enweonwu vale il 7-2; dentro Turco per Signorile. Zakchaiou non tiene il diagonale di Guerra: 9-5. Capitan Alberti porta avanti le sue con una fast e un contrasto vinto a rete (11-6). Ancora Alberti in attacco e Guerra con un ace ed è 13-7: time out per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Il Bisonte Firenze allunga ulteriormente grazie a un ace di Enweonwu (16-10). Dentro Signorile e Giovannini per Turco e Strantzali. Zakchaiou prova a tenere la BOSCA S.BERNARDO CUNEO nel set con una buona serie al servizio, Candi mostra il meglio del suo repertorio a muro e le biancorosse si portano a tre lunghezze dalle bisontine (17-14). Dopo il time out richiesto da Mencarelli ci pensa a Enweonwu a ristabilire le distanze. Guerra sbaglia in attacco, Giovannini trova una traiettoria incredibile: 18-17. L’infrazione commessa dalle padrone di casa porta il punteggio in parità. Dentro Hashimoto per Cambi e Nwakalor per Enweonwu. Nwakalor sbaglia in attacco ed è ancora time out per Il Bisonte Firenze. Ancora Giovannini protagonista per il 18-20. Zannoni (due volte) e Degradi difendono, Candi mura: 18-21. Il turno al servizio di Ungureanu, iniziato sul 17-14, viene interrotto solo dall’attacco di Enweonwu (19-21). Ancora Enweonwu accorcia le distanze, poi ci pensa ancora Giovannini (20-22). L’attacco out di Guerra vale il 20-23. Degradi firma il 20-24, poi sbaglia, infine mette la parola fine sul match: 21-25 e primi tre punti del campionato per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO.

Le gatte torneranno al lavoro martedì 22 settembre per preparare il debutto casalingo: domenica 27 al Pala UBI Banca arriverà la Saugella Monza reduce dal convincente successo (3-1) sull’Unet E-Work Busto Arsizio.

Noemi Signorile, capitano BOSCA S.BERNARDO CUNEO: «Ci aspettavamo di fare bene e avevamo tantissima voglia di cominciare, ma la realtà ha superato le aspettative. Non avremmo potuto immaginare un debutto migliore di questo. La grinta e il carattere sono e saranno nel corso del campionato i nostri punti di forza: come ogni squadra giovane avremo dei momenti di difficoltà, ma sono fiduciosa che sapremo uscirne come oggi. A livello personale, non avrei potuto chiedere di più per il mio ritorno in Italia e per la mia prima da capitano della BOSCA S.BERNARDO CUNEO».

 

Il Bisonte Firenze – Bosca S.Bernardo Cuneo 1-3 (23-25 / 25-23 / 21-25 / 21-25)

IL BISONTE FIRENZE: Alberti (C) 4, Beliën 11, Guerra 14, Van Gestel 10, Cambi 3, Enweonwu 26, Venturi (L), Lazic, Panetoni (L2), Hashimoto, Nwakalor  N.e. Kone

All.: Mencarelli. II All.: Cervellin

Ricezione positiva: 56%    Attacco: 35%

BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Signorile (C) 2, Ungureanu 9, Candi 11, Zakchaiou 12, Degradi 20, Strantzali 14, Zannoni (L), Turco, Giovannini 4, Fava 1. N.e.: Gay, Bici

All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.

Ricezione positiva: 40%   Attacco: 38%

Arbitri: Rossi e Carcione

Durata: 30’, 29’, 28’, 31’