Per la Bosca S.Bernardo Cuneo il Pala Agnelli è ancora tabù (credit Luca Giuliani – Zanetti Bergamo)

Il Pala Agnelli resta stregato per le gatte, autrici di una prova opaca

Candi: «Sempre in balia del loro gioco»

IN SINTESI La Bosca S.Bernardo Cuneo non sfata il tabù Pala Agnelli e torna da Bergamo con una brutta battuta d’arresto. Dopo aver vinto in rimonta il primo parziale, le gatte non riescono mai ad esprimersi sui livelli mostrati nelle ultime partite e subiscono il pareggio e il sorpasso della Zanetti Bergamo. Dopo un quarto set senza storia finisce 3-1 per le rossoblù, che bissano il successo ottenuto nel girone d’andata. Per le cuneesi è il terzo k.o. consecutivo dopo quelli arrivati contro Igor Gorgonzola Novara e Saugella Monza. Le gatte osserveranno il turno di riposo nell’undicesima giornata del girone di ritorno in programma domenica 24 gennaio, e torneranno in palestra nel pomeriggio di martedì 19 per preparare la sfida casalinga di domenica 31 gennaio contro la Delta Despar Trentino (settima giornata del girone di ritorno).

LE PAROLE DI SONIA CANDI: «Non siamo mai entrati in partita. Abbiamo sempre subito troppo e a parte qualche sprazzo siamo stati in balia del loro gioco. La sconfitta non rende giustizia al lavoro che stiamo facendo in palestra; certe ingenuità commesse questa sera non ci appartengono. Approfitteremo del turno di riposo alle porte per recuperare e caricare in vita del finale di stagione, nel quale dovremo tornare a spingere».

CRONACA

PRIMO SET Coach Pistola sceglie Bici opposta a Signorile, Candi e Zakchaiou al centro, Ungureanu e Giovannini schiacciatrici, Zannoni libero. Turino risponde con la diagonale Valentin-Lanier, Moretto e Mio Bertolo al centro, Loda-Enright in banda, Fersino libero. Spinge subito sull’acceleratore la Zanetti Bergamo con Lanier e Enright protagoniste e sul 6-2 coach Pistola è costretto a spendere il primo time out. Dopo due errori delle bergamasche Bici si sblocca con la parallela che vale il 6-5. Il pallonetto di Ungureanu e l’errore in attacco di Moretto ristabiliscono la parità (7-7). Una Bosca S.Bernardo Cuneo fallosa dalla linea dei nove metri e un muro di Lanier riportano avanti le padrone di casa (12-9). Il nuovo aggancio biancorosso arriva con un ace di Bici e un muro di Giovannini (12-12). Andamento ad elastico con le cuneesi sempre a inseguire, fino a quando il diagonale profondo di Bici firma il 18-19, sul quale c’è il primo time out per la Zanetti Bergamo. Capitan Loda e Enright confezionano il nuovo aggancio rossoblù, ma Ungureanu e Zakchaiou ristabiliscono le distanze (20-22) ed è time out per la panchina di casa. Sul 22-23 siglato da Mio Bertolo coach Pistola interrompe il gioco nel tentativo di interrompere il tentativo di rimonta delle bergamasche. A consegnare alla Bosca S.Bernardo Cuneo il primo parziale è un ace millimetrico di Bici, assoluta trascinatrice biancorossa: 22-25 e gatte avanti al Pala Agnelli. Tabellino: 7 Bici e Lanier, 5 Ungureanu, 4 Loda

SECONDO SET Veemente reazione della Zanetti Bergamo in avvio (6-2). Il punto del 7-3 arriva al termine dello scambio più combattuto del match: a chiuderlo è un diagonale di Ungureanu che non trova il campo. Come nel primo parziale coach Pistola ferma il gioco nella fase iniziale per cercare di invertire la rotta. Le bergamasche allungano (9-5), ma Bici ricuce (9-7). Mio Bertolo e Dumancic, entrata per Moretto, trascinano le padrone di casa sul 14-10. Candi si sblocca a muro, Enright spara fuori ed è 14-13 per la Zanetti Bergamo: primo time out del set per coach Turino. La fast di Candi e il mani out di Ungureanu coronano la rincorsa biancorossa, il muro di Zakchaiou vale il primo vantaggio (15-16). Dentro Prandi per Valentin. Sul nuovo vantaggio rossoblù (18-16) coach Pistola ferma il gioco. Due errori della Zanetti Bergamo (Lanier al servizio e pipe out di Loda al termine di un’azione combattuta) ristabiliscono la parità. È punto a punto fino al 20-20, quando una doppia Loda firma l’allungo bergamasco. Sul 23-22 dentro Fava per Giovannini al servizio, ma la sua battuta finisce in rete ed è set ball per le padrone di casa. Sul 24-23 siglato da Candi coach Turino ferma il gioco. A portare il match sull’1-1 è un diagonale profondo di Lanier, che chiude il secondo set sul 25-23. Tabellino: 5 Dumancic, 4 Loda, Mio Bertolo, Giovannini

TERZO SET Dentro Prandi per Valentin dal via. Dopo una fase iniziale punto a punto la Zanetti Bergamo tenta l’allungo con Dumancic e il muro di Prandi, cui segue una pipe di Loda: 8-5 e il copione si ripete ancora, con coach Pistola a chiedere il primo time out del set. La Bosca S.Bernardo Cuneo accorcia fino al 10-9, ma la pipe di Lanier e l’attacco in rete di Bici riportano le rossoblù a più due. Le gatte faticano e sul muro di Prandi su Bici che vale il 18-13 dentro Stijepic e Turco per Bici e Signorile. Zakchaiou con un primo tempo e un ace porta le sue sul 19-16. La reazione delle cuneesi c’è e sul 22-18 è time out per la panchina di casa. Sul muro di Stijepic che vale il 24-21 coach Turino interrompe ancora il gioco. A porre la parola fine sul set è un tocco di seconda intenzione di Prandi: 25-22 e sorpasso rossoblù al Pala Agnelli (2-1). Tabellino: 5 Candi, 4 Lanier, Enright, 3 Zakchaiou, Ungureanu, Loda, Prandi.

QUARTO SET Punto a punto fino al 3-3, quando il diagonale profondo di Lanier e la fast out di Candi valgono il primo break. Il mani out di Lanier e l’errore in attacco di Giovannini scavano il solco, e sul 7-3 è time out per la Bosca S.Bernardo Cuneo. Dumancic ferma la schiacciatrice bolognese a muro; dentro Stijepic e Turco per Bici e Signorile. Tutto facile per la Zanetti Bergamo (10-3). L’errore dalla linea dei nove metri di Lanier e il pallonetto di Stijepic portano le gatte  sull’11-6. Loda e Prandi firmano il nuovo allungo rossoblù (14-7), sul quale coach Pistola chiama le sue a colloquio. La Bosca S.Bernardo Cuneo sembra aver staccato la spina e quella della Zanetti Bergamo è una marcia trionfale verso la vittoria (19-8). Candi, top scorer biancorossa, e Giovannini, sono le ultime ad arrendersi tra le gatte. Le cuneesi tornano a meno otto e coach Turino ferma precauzionalmente il gioco sul 24-16. La Zanetti Bergamo chiude i conti sul 25-16 con un tocco di seconda intenzione di Prandi e conquista tre punti fondamentali per la sua classifica. Per la Bosca S.Bernardo Cuneo una brutta battuta d’arresto in un Pala Agnelli che resta stregato. Tabellino: 7 Lanier, 4 Giovannini, 3 Mio Bertolo, Candi

TABELLINO

ZANETTI BERGAMO – BOSCA S.BERNARDO CUNEO 3-1 (22-25 / 25-23 / 25-22 / 25-16)

Zanetti Bergamo Enright 9, Prandi 6, Fersino (L), Dumancic 9, Valentin, Faraone, Lanier 21, Loda 12, Moretto 1, Mio Bertolo 10: N.e. Marcon, Faucette Johnson. All. Turino

Bosca S.Bernardo Cuneo: Bici 11, Turco, Giovannini 11, Candi 13, Fava, Signorile 1, Stijepic 2, Zannoni (L), Zakchaiou 8, Ungureanu 10. N.e. Gay, Battistino. All. Pistola

 

NOTE

Partita giocata a porte chiuse.

Durata set: 26’, 31’, 27’, 24’. Durata totale: 2h e 5’

Arbitri: Caretti e Rapisarda

Zanetti Bergamo: muri 14, ace 2, errori in battuta 14, 41% in attacco, 62% (33%) in ricezione.

Bosca S.Bernardo Cuneo: muri 8, ace 3, errori in battuta 10, 35% in attacco, 51% (31%) in ricezione.

Impianto: Pala Agnelli di Bergamo

CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 51 (17-0); Igor Gorgonzola Novara 46 (16-2); Saugella Monza 33 (12-3); Savino Del Bene Scandicci 27 (9-4); Reale Mutua Fenera Chieri 26 (8-6); Bosca S.Bernardo Cuneo 19 (8-10); Delta Despar Trentino 18 (6-7); Il Bisonte Firenze 17 (6-10); Unet E-Work Busto Arsizio 16 (5-9); Vbc èpiù Casalmaggiore 14 (5-10); Zanetti Bergamo 14 (4-13); Banca Valsabbina Millenium Brescia 10 (1-16); Bartoccini Fortinfissi Perugia 9 (3-10).
* tra parentesi le partite vinte-perse