Un’esultanza delle gatte in avvio di partita (foto Santi)

Prova orgogliosa della Bosca S.Bernardo,
che lotta ma patisce la lunga assenza forzata e cede 3-1

Ungureanu: «Fiera di come siamo scese in campo dopo lo stop»

IN SINTESI Dopo oltre un mese di stop la Bosca S.Bernardo Cuneo esce sconfitta 3-1 dal Pala Igor Gorgonzola al termine di una prova orgogliosa. Le ragazze di coach Petruzzelli hanno lottato su ogni pallone fino a quando le energie lo hanno consentito; a decidere il derby piemontese, recupero della quinta giornata di andata, è stata proprio la differenza di condizione fisica tra le due squadre, con le cuneesi in evidente debito di ossigeno già nel terzo parziale, conclusosi ai vantaggi. Nonostante il k.o. le cuneesi possono guardare con fiducia al prosieguo della stagione: in campo si è rivisto infatti l’atteggiamento combattivo del primo scorcio di campionato. Domenica 15 la Bosca S.Bernardo Cuneo riceverà l’Unet E-Work Busto Arsizio al Pala UBI Banca (ore 17, diretta LVF TV).

Al termine della contesa è la schiacciatrice Adelina Ungureanu, la migliore delle sue insieme a Zakchaiou, a commentare il match. «Ci è mancato davvero poco per vincere il terzo set e portare a casa un punto, ma sono contenta della nostra prestazione. Sono molto fiera delle mie compagne e di come siamo scese in campo dopo più di un mese di pausa forzata; da domani continueremo a lavorare per recuperare la condizione di inizio stagione. Dobbiamo stare tranquille, perché con il lavoro in palestra i risultati arriveranno».

CRONACA

PRIMO SET La Bosca S.Bernardo Cuneo parte con Ungureanu opposta a Signorile, Zakchaiou e Candi al centro, Degradi e Strantzali schiacciatrici e Zannoni libero; in panchina c’è il vice allenatore Domenico Petruzzelli. Coach Lavarini risponde con la diagonale Hancock-Smarzek, Bosetti e Herbots in banda, Bonifacio e Washington al centro, Napodano libero. Dopo tre errori da ambo le parti Zakchaiou sigla il punto del 2-2 perforando il muro delle padrone di casa. Un attacco di Degradi, un muro di Zakchaiou e un tocco a rete di Ungureanu confezionano il primo break per la Bosca S.Bernardo Cuneo sul turno al servizio di Signorile (2-5), poi un bell’attacco di Herbots e un monster block di Washington riportano subito sotto le novaresi. Tanti gli errori al servizio da entrambe le parti fino all’11-15, massimo vantaggio cuneese firmato Ungureanu che induce coach Lavarini a fermare il gioco. Due punti consecutivi di Washington permettono alle padrone di casa di accorciare (14-17). Bosetti chiude un’azione prolungata che vale il 16-18, poi un mani out di Strantzali e un diagonale di Degradi fanno volare le gatte sul 16-20. Bonifacio si fa sentire sotto rete per il 18-20 ed è time out per la panchina cuneese. Ungureanu difende, Degradi è una sentenza in attacco: 19-23. Dentro Zanette per Smarzek tra le fila dell’Igor Gorgonzola Novara. La neoentrata consegna alle cuneesi il primo set ball con un errore in attacco, ma le novaresi accorciano fino al 22-24 grazie a un’infrazione delle biancorosse, un attacco di Zanette e un ace: coach Petruzzelli ferma il gioco. Sul 23-24 dentro Giovannini per Ungureanu, poi è un errore dalla linea dei nove metri di Populini a consegnare alla Bosca S.Bernardo Cuneo il primo parziale (23-25) nonostante qualche brivido di troppo sul finale.

SECONDO SET Coach Lavarini schiera dall’inizio Zanette per Smarzek. Zanette e Herbots rispondono ai due punti iniziali di Degradi: 2-2. Zanette e Degradi sono le protagoniste assolute dell’avvio del set. Washington risponde a un muro imperioso di Ungureanu: 4-5. È Washington show: la scatenata centrale statunitense trascina le sue fino al 6-6, poi un errore in attacco di Ungureanu sigla il primo vantaggio del set per le padrone di casa. Sul 7-6 coach Petruzzelli interrompe il gioco. Un monster block di Hancock e un ace di Herbots firmano la prima fuga del parziale: 9-6 a favore dell’Igor Gorgonzola Novara. Dentro Giovannini per Strantzali. Momento di difficoltà per la Bosca S.Bernardo Cuneo che non riesce a invertire l’inerzia del set (12-8). Ancora un muro per le padrone di casa, questa volta firmato da Bosetti, poi arriva il bel diagonale di Ungureanu. Il pallonetto di Bonifacio e l’errore in parallela di Degradi valgono il 15-9 ed è nuovamente time out per la panchina ospite. Le novaresi continuano a macinare gioco e punti (19-12) con una Herbots incontenibile. Le cuneesi vanno a segno solo con le centrali e devono arrendersi a un’Igor Gorgonzola Novara trasformata rispetto al primo set che conquista il parziale con il punteggio di 25-14.

TERZO SET Bici opposto, Ungureanu in banda con Degradi: questa la mossa di coach Petruzzelli. Sono Bosetti e Ungureanu a prendersi la ribalta in avvio di set. Un muro delle padrone di casa e un errore in attacco di Bici rompono l’equilibrio che si era protratto fino al 9-9. Bici si fa subito perdonare. Zakchaiou a una mano chiude un’azione combattuta (12-12). Sul 12-13 siglato dal mani out di Ungureanu dentro Daalderop per Herbots. Sull’ace di Degradi coach Lavarini ferma il gioco. Ancora un ace di Degradi per il 12-15. Sul 13-17 firmato ancora da Ungureanu dentro Battistoni e Smarzek per Hancock e Zanette. Il doppio cambio di coach Lavarini sortisce l’effetto sperato: con un parziale di 3-0 (Daalderop, Smarzek e Bosetti) le novaresi si portano a una sola lunghezza dalle biancorosse. Dopo il time out richiesto da coach Petruzzelli è Washington a siglare il punto della parità (17-17). Sul 21-20 messo a segno da Daalderop è ancora time out per la panchina ospite. Ungureanu difende, Bici gioca bene sulle mani del muro (22-22). Due punti consecutivi in attacco di Zakchaiou tengono le ospiti nel set (25-25), poi Herbots e Bosetti consegnano il parziale all’Igor Gorgonzola Novara (27-25).

QUARTO SET Inizio all’insegna dell’equilibrio (3-3), poi un’ingenuità delle cuneesi e un muro di Washington valgono il primo break (5-3). Risponde subito Zakchaiou con un monster block cui segue un errore al servizio di Degradi. Sul 7-4 firmato Herbots dentro Turco per Signorile. L’Igor Gorgonzola Novara allunga ancora con Washington e Zanette, e sul 10-6 coach Petruzzelli interrompe il gioco per far respirare le sue, in evidente debito d’ossigeno. Due punti consecutivi di Bosetti, a muro e in attacco, portano le padrone di casa sul 12-7. Dopo l’ace di Hancock è ancora time out per la panchina ospite. Un errore di Bosetti e un muro di Zakchaiou portano le cuneesi sul meno quattro (13-9). Un errore al servizio di Turco e due muri di Washington fanno volare le novaresi sul 17-10. Washington imperversa anche in attacco (19-12). Le padrone di casa hanno vita facile con una Bosca S.Bernardo Cuneo che ha finito la benzina (23-12). A chiudere il set (25-13) e il match è un errore al servizio di Bici.

 

TABELLINO

IGOR GORGONZOLA NOVARA – BOSCA S.BERNARDO CUNEO 3-1
(23-25 / 25-14 / 27-25 / 25-13)

Igor Gorgonzola Novara: Populini 1, Herbots 15, Napodano (L), Zanette 8, Battistoni, Bosetti 16, Hancock 6, Bonifacio 7, Washington 19, Smarzek 4, Daalderop 3. N.e. Chirichella (L), Costantini. All. Lavarini

Bosca S.Bernardo Cuneo: Signorile, Bici 4, Degradi 14, Strantzali 1, Ungureanu 16, Giovannini 1, Candi 6, Zakchaiou 14, Zannoni (L), Turco. N.e. Fava, Stijepic. All. Petruzzelli

NOTE

Durata set: 25’, 23’, 31’, 21’. Durata totale: 1h e 40’.

Arbitri: Prati e Pristerà

MVP: Haleigh Washington

Igor Gorgonzola Novara: muri 17, ace 4, errori in battuta 11, 48 % in attacco, 52% (35%) in ricezione.

Bosca S.Bernardo Cuneo: muri 10, ace 3, errori in battuta 12, 36% in attacco, 45% (33%) in ricezione.

Impianto: Pala Igor Gorgonzola, Novara

LE STATISTICHE DEL MATCH 

LE PAROLE DEL VICE ALLENATORE DOMENICO PETRUZZELLI

«Nel terzo set ce la siamo giocata fino a quando la condizione fisica ce l’ha permesso; nel quarto set il calo è stato ancora più evidente. Un plauso alle ragazze che hanno lottato soprattutto nel primo e nel terzo set e ci hanno creduto. C’è ancora tanta strada da fare per recuperare il ritmo gara, ma ci sono tutti i presupposti per tornare a entusiasmare come a inizio stagione».