Yas Nizetich, neocapitana delle 'gatte', è una delle quattro ex della sfida (credit Danilo Ninotto – La Stampa Cuneo)

Domenica 13 ottobre al Pala UBI Banca l’esordio con le campionesse d’Europa dell’Igor Volley Novara

Dopo otto settimane di preparazione e un intenso precampionato la BOSCA S.BERNARDO CUNEO è pronta ad esordire nel suo secondo campionato in Serie A1. Domenica 13 ottobre al Pala UBI Banca (ore 17, apertura cancelli e casse ore 15) arrivano le campionesse d’Europa dell’Igor Volley Novara per un confronto che sarà anche il primo derby stagionale. Sarà possibile sottoscrivere gli abbonamenti e acquistare i biglietti sabato 12 ottobre dalle ore 9.30 alle ore 12 in sede. La partita sarà trasmessa gratuitamente in streaming su cinque piattaforme web tra cui www.lastampa.it/cuneo.

Tanti i motivi di interesse di una sfida tra due formazioni profondamente rinnovate, con Novara che ha salutato Paola Egonu e il totem Francesca Piccinini e Cuneo che ha confermato soltanto Van Hecke, Zambelli e Markovic. Sarà una partita particolare per Sonia Candi, Carlotta Cambi, Giorgia Zannoni e Yamila Nizetich, le quattro biancorosse con trascorsi più o meno recenti a Novara. Zannoni e Nizetich hanno sollevato la Champions a Berlino lo scorso 18 maggio con la maglia dell’Igor e adesso sono pronte per vivere una stagione da protagoniste con la BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Il libero di Chieri troverà dall’altra parte della rete quella Stefania Sansonna che è stata per lei punto di riferimento e modello, mentre la schiacciatrice argentina, capitana fresca di nomina, ha promesso ai tifosi cuneesi il massimo impegno delle sue ‘gatte’ invitandoli a sostenere la squadra al palazzetto.

Novara si presenterà al Pala UBI Banca priva dell’opposta titolare Brakocevic, infortunata, e della schiacciatrice statunitense Megan Courtney, attualmente impegnata con la maglia della sua Nazionale ai campionati Norceca in Porto Rico; la slovena Mlakar (vice Brakocevic) e le bande Di Iulio, Vasileva e Gorecka hanno però dato ampie garanzie nelle ultime amichevoli.

Coach Andrea Pistola racconta così le sensazioni e le aspettative per il debutto di domenica: «Mi aspetto una squadra che rappresenti in campo quello che è stato il progetto secondo il quale è stata costruita. Tanto entusiasmo, tanta voglia di dimostrare, tanto coraggio nel fare le cose: questo è quello che chiederò alla squadra come biglietto da visita per questa prima partita. L’emozione più grande sarà costituita dall’esordio davanti al nostro pubblico, che spero sia numeroso. I tifosi ci hanno seguito con molto interesse nel precampionato; spero che riusciremo a presentare loro una squadra che abbia più o meno le caratteristiche di quella dell’anno scorso, ossia una formazione ordinata in campo e molto combattiva».